» 
alemán árabe búlgaro checo chino coreano croata danés eslovaco esloveno español estonio farsi finlandés francés griego hebreo hindù húngaro indonesio inglés islandés italiano japonés letón lituano malgache neerlandés noruego polaco portugués rumano ruso serbio sueco tailandès turco vietnamita
alemán árabe búlgaro checo chino coreano croata danés eslovaco esloveno español estonio farsi finlandés francés griego hebreo hindù húngaro indonesio inglés islandés italiano japonés letón lituano malgache neerlandés noruego polaco portugués rumano ruso serbio sueco tailandès turco vietnamita

definición - Giacomo_Durando

definición de Giacomo_Durando (Wikipedia)

   Publicidad ▼

Wikipedia

Giacomo Durando

                   
sen. Giacomo Durando
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Giacomo Durando
Luogo nascita Mondovì
Data nascita 4 febbraio 1807
Luogo morte Roma
Data morte 21 agosto 1894
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Militare di carriera (Esercito)
Legislatura V
Data 10 aprile 1855
Pagina istituzionale

Giacomo Durando (Mondovì, 4 febbraio 1807Roma, 21 agosto 1894) è stato un generale e politico italiano.

Fratello di Giovanni Durando che comandò l'esercito romano nella prima guerra di indipendenza.

Indice

  Biografia

Di orientamento liberale moderato, partecipò ai moti rivoluzionari in Piemonte del 1831 e 1832, in seguito ai quali fu costretto a rifugiarsi all'estero. Prestò servizio nell'esercito belga, combattendo nella guerra del 1832, e combatté in Portogallo nel 1833. L'anno dopo fu al servizio della Spagna, per cui combatté in diverse battaglie. Fu promosso al grado di colonnello nel 1838.

Dopo un breve soggiorno in Francia, rientrò in Italia dove appoggiò il movimento liberale; divenne un attivo giornalista e fondò un giornale, L'Opinione, nel 1847. Nel 1848 fu tra quelli che chiesero a Carlo Alberto di Savoia la costituzione.

Allo scoppio della prima guerra di indipendenza, comandò i Corpi Volontari Lombardi, con il grado di maggiore generale e per la fine della guerra era divenuto aiutante di campo del re. Fu eletto al primo Parlamento piemontese e fu un tenace sostenitore del Conte di Cavour; durante la guerra di Crimea sostituì il generale Alfonso La Marmora come ministro della guerra.

Nel 1855 fu nominato senatore e incaricato di studiare una riforma inerente all'Ordine Militare di Savoia passata alla storia come "Riforma Durando" e approvata con decreto del 28 settembre 1855. Divenne tenente generale l'anno seguente, ambasciatore a Costantinopoli nel 1859, e ministro degli affari esteri nel governo Rattazzi due anni dopo. Fu Presidente del Senato dal 27 novembre 1884 al 16 novembre 1887, anno in cui prese anche congedo dall'esercito.

  Onorificenze

Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata
— 1887
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
— 1887
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia
— 1887
Grande Ufficiale dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine militare di Savoia
— 21 febbraio 1856[1]
Cavaliere dell'Ordine della Torre e della Spada (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Torre e della Spada (Portogallo)
Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa
Cavaliere dell'Ordine di San Ferdinando (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Ferdinando (Spagna)
Commendatore dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
Cavaliere dell'Ordine di Carlo III (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
Grand'Ufficiale della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale della Legion d'Onore (Francia)
Cavaliere di IV classe dell'Ordine di Medjidié (Impero Ottomano) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di IV classe dell'Ordine di Medjidié (Impero Ottomano)
Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Stella Polare (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Stella Polare (Svezia)

  Note

  1. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

  Altri progetti

Predecessore Presidente del Senato della Repubblica Successore
Sebastiano Tecchio 23 novembre 1884 - 27 aprile 1886
6 giugno 1886 - 4 settembre 1887
Domenico Farini
Presidenti del Senato
Regno di Sardegna
Coller (1848-1848)  · Manno (1848-1855)  · Alfieri di Sostegno (1855-1860)
Regno d'Italia
Settimo (1861-1863)  · Sclopis di Salerano (1863-1864)  · Manno (1864-1865)  · Casati (1865-1870)  · Fardella di Torrearsa (1870-1874)  · Des Ambrois de Nevache (1874-1874)  · Pasolini (1874-1876)  · Tecchio (1876-1884)  · Durando (1886-1887)  · Farini (1887-1898)  · Saracco (1898-1904)  · Canonico (1904-1908)  · Manfredi (1908-1918)  · Bonasi (1918-1919)  · Tittoni (1919-1929)  · Federzoni (1929-1939)  · Suardo (1939-1943)  · Thaon di Revel (1943-1944)  · Tomasi Della Torretta (1944-1946)
Repubblica Italiana
Bonomi (1948-1951)  · De Nicola (1951-1952)  · Paratore (1952-1953)  · Ruini (1953-1953)  · Merzagora (1953-1967)  · Zelioli-Lanzini (1967-1968)  · Fanfani (1968-1973)  · Spagnolli (1973-1976)  · Fanfani (1976-1982)  · Morlino (1982-1983)  · Colombo (1983-1983)  · Cossiga (1983-1985)  · Fanfani (1985-1987)  · Malagodi (1987-1987)  · Spadolini (1987-1994)  · Scognamiglio (1994-1996)  · Mancino (1996-2001)  · Pera (2001-2006)  · Marini (2006-2008)  · Schifani (2008-in carica)
Predecessore Ministro degli Esteri del Regno d'Italia Successore Flag of Italy (1861-1946).svg
Urbano Rattazzi (ad interim) 31 marzo 1862 - 8 dicembre 1862 Giuseppe Pasolini
   
               

 

todas las traducciones de Giacomo_Durando


Contenido de sensagent

  • definiciones
  • sinónimos
  • antónimos
  • enciclopedia

  • definizione
  • sinonimo

   Publicidad ▼

Investigaciones anteriores en el diccionario :

4697 visitantes en línea

computado en 0,109s

   Publicidad ▼

   Publicidad ▼